Archivio dell'autore

Grease

ecco una canzone della recita della 5d!

 

Annunci

il diario

Contenuto rimosso dall’Amministratore per violazione della proprietà intellettuale.

Articolo originale al Link : http://peppeska.wordpress.com/i-triops-sulla-mia-scrivania/

i Triops

l nome Triops deriva dal greco e significa “tre occhi”.

Questi animali sono comparsi milioni di anni fa, e sono quindi dei fossili viventi.

Tutti i rappresentanti dell’ordine Notostraca sono dotati di tre occhi, a differenza degliAnostraca l’ocello naupliare è presente anche nella forma adulta oltre ai due occhi composti. Gli occhi composti sono usati per la ricerca del cibo ed i predatori ma permettono una buona visione solo da breve distanza. L’ocello naupliare percepisce solo la luce agendo quindi come una bussola (la luce è indispensabile per la loro crescita) supponendo che la luce arrivi sempre dall’alto. In natura i triops vivono in pozzanghere di acqua dolce di poca profondità, strisciando sul fondo ma anche nuotando; divenuti adulti depongono uova per partenogenesi(partendo solo dalla cellula uovo, quindi gli esemplari saranno tutti di sesso femminile) nella sabbia, dove possono resistere anche per anni senza acqua, ma arrivate le piogge,quando vengono a contatto con acqua non troppo fredda esse si schiudono. Questo stato di “riposo” viene detto diapausa, e viene tuttora studiato dagli scienziati per cercare di riprodurlo artificialmente nell’uomo.

Triops che scava

schema del Triops

triops che mangiano il mangime.

So che questo è fare publicita’ ma ve li consiglio è una grande soddisfazione vederli nascere crescere nutrirsi e fare uova dove dopo nasceranno nuovi triops.

La maestra

Avete sentito la nuova notizia? La maestra Stefania è incinta, è una cosa bellissima. Purtroppo pero’ se ne deve andare e a noi della 5 D dispiace molto. Anche se verrà a trovarci non ci fara’ lezione. Anche se verra’ una supplente non sara’ sicuramente mai brava come la maestra Stefania, poi lei era speciale, insomma quale maestra avrebbe fatto un blog o tutti quei lavoretti che abbiamo fatto in questi 5 anni? Ci manchera’ molto, secondo me è stata la miglior maestra  di qualunque altra. Comunque siamo felicissimi che la maestra abbia un bambino e non la dimenticheremo mai. (da massi: “se da grande avrò un nobel lo dedicherò alla maestra”.)

scritto da :Massimiliano e Andrea

Cannelloni di carne

  • Tritare il prosciutto cotto e tenerlo da parte.
    Cannelloni di Carne al FornoCannelloni di Carne al Forno
  • Preparare il ripieno di carni riscaldando un filo d’olio extravergine di oliva.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Aggiungere due spicchi d’aglio e non appena si inizia a sentire il profumo d’aglio (e si colorano) eliminarli.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Aggiungere le carni macinate e girarle un po’ con un cucchiaio di legno per “sganarle”.
    Cannelloni di Carne al FornoCannelloni di Carne al Forno
  • Farle cuocere a fuoco abbastanza lento girandole ogni tanto per farle colorire in maniera uniforme.
    Cannelloni di Carne al FornoCannelloni di Carne al Forno
  • Quando hanno preso colore unire un bicchiere di vino bianco, alzare un po’ la fiamma e far sfumare.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Mescolare bene ed unire un misurino di dado granulare.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Mescolare ancora bene, e quando la carne è ben colorata spegnere il fuoco e lasciarla riposare ed intiepidire.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Quando la carne è tiepida scolarla per eliminare tuttto il grasso che si è sciolto con la cottura, quindi versarla in una terrina.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Aggiungere il prosciutto cotto precedentemente tritato, una spolverata abbondante di noce moscata, due uova ed abbondante parmigiano grattuggiato.
    Cannelloni di Carne al FornoCannelloni di Carne al FornoCannelloni di Carne al Forno
  • Amalgamare un po’ gli ingredienti, quindi unire un altro uovo ed altro parmigiano grattuggiato, amalgamare ancora e terminare con l’ultimo uovo ed altro parmigiano grattuggiato.
    Cannelloni di Carne al FornoCannelloni di Carne al Forno
  • Prendere il sugo per cannelloni ben caldo ed unire metà (o anche più) della besciamella .
    Cannelloni di Carne al FornoCannelloni di Carne al Forno
  • Girare bene il sugo per far sciogliere la besciamella.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Versare un po’ di sugo in una pirofila da forno, fino a coprirne bene il fondo.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Iniziare la farcitura dei cannelloni riempendoli con il preparato di carne.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Disporre i cannelloni uno accanto all’altro nella pirofila.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Quando si è completato lo strato rivestire completamente con il sugo.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Spolverare con abbondante parmigiano grattuggiato ed aggiungere un po’ della besciamella avanzata.
  • Cannelloni di Carne al Forno
  • Con queste quantità si riempiranno una teglia grande ed una piccola.
  • Infornare i cannelloni in forno preriscaldato a 180° per mezz’ora.
  • Trascorso questo tempo spegnere il forno, aprirlo e lasciare i cannelloni ancora dentro al forno per farli rapprendere.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • Servire i cannelloni (in genere se ne servono tre ciascuno) ancora ben caldi.
    Cannelloni di Carne al Forno
  • La tv

    fine delle trasmissioni

    Se le televisioni un giorno non funzionassero più’ me ne farei una ragione (e poi ci stanno anche i cinema),si la TV è un mezzo per comunicare e anche per far sapere notizie a tutti ma con tutte le sciocchezze che ci stanno (e che ci fanno instupidire) sarei anche un po’ contento se le TV si rompessero. Gli attori della TV si dispererebbero,la televisione è la loro vita, sensa la TV non guadagnano niente e quindi non potrebbero avere i numerosi confort a cui sono abituati. Comunque una situazione si troverebbe potrebbero fare i film del cinema o gli spettacoli nei teatri,la TV non è tutto!

    I giornalisti non ne farebbero un dramma c’è il giornale e la radio e anche il computer, si troverebbe una soluzione anche in questo.

    Assolutamente si! La radio potrebbe sostituire la TV anche se non completamente tipo i telefilm o i cartoni non si possono sentire alla radio perché  se c,è un momento di silenzio in cui il personaggio scrive o sta camminando non si capisce  perché  non ci stanno le immagini. E poi l’ ascoltatore si dovrebbe ricordare di il nome di ogni personaggio solo dalle voci.

    Il mondo perderebbe una fonte di informazioni (e di svago) ma anche una fonte di stupidità.

    Secondo me, se la TV non funzionasse più la gente ricomincerebbe a leggere e quindi la cultura salirebbe sempre di più e secondo me più persone colte ci stanno meglio è, si vivrebbe meglio. Prendiamo come esempio l’Italia: si è così instupidita che non riesce a risolvere neanche problemi elementari tipo quello della spazzatura.

    E’ semplice! Andrei al cinema e sentirei la radio, la TV non è tutto.

    E poi esisteva lo spettroscopio (è la prima televisione mai esistita). Si potrebbe cominciar da lì per ricominciare da capo per arrivare a una TV che non si guasta! Semplice!

    Ciao!

    Il pasto unico

    Cari blogger! Sapete che fra un po’ di tempo non faremo piu’ quei “pasti abbondanti” che a scuola  facciamo di solito? Quella  risparmiatrice (per non dire altro) ha cominciato (dal nord italia) a eliminare il secondo ecco la sua teoria :”I bambini hanno la merenda, il secondo è suprfluo”. Ma io dico

    1-i biscotti(cioè la merenda) sono minuscoli   e poi,sono solo due.

    2- Ma cosa c’è da risparmiare? Le cuoche risparmiano gia’ un sacco infatti la frittata è cosi’ scadente che sembra una spugna. Ma poi non ci stanno nanche le lavastoviglie e quindi le cuoche sono costrette a lavare con l’ acqua calda.

    Io mi auguro che il ministro non faccia  questa stupidaggine anche perchè sennò  io non potro piu’ mangiare il mio amato pollo; vabbe’ incrociamo le dita ciao!