Archivio dell'autore

lezioni di fotografia concluse!!!!!!

Peccato che le lezioni di fotografia con Alessandro siano finite perché  erano divertentissime e interessanti.

Adesso grazie a lui so un sacco di cose sull’arte della fotografia.

Se devo dire la verità l’ultima lezione era la più divertente perché ci siamo divertiti moltissimo a creare travestimenti J.Mi dispiace moltissimo a lasciar questa favolosa classe e il corso di fotografia ma dopotutto dobbiamo andare alle medie.

In conclusione ringrazio Alessandro di tutto e della pazienza che ha avuto con noi!!!!111

Annunci

Che bella chiacchierata!!!

Questo è il titolo della nostra recita di fine anno,quella che porrà fine(ma non per  tutti)a una lunga amicizia. Se devo essere sincero non so se alla fine della recita piangerò oppure no ma sono assolutamente sicuro che mi dispiacerà molto!Ho sentito che la quinta D metterà in scena un musical intitolato “grease’’  invece la nostra:L’ELISIR DELLA BONTA’. Credo che entrambe le recitazioni verranno spettacolari perché ognuno di noi sa che dopo ci lasceremo, quindi darà il meglio di sè.

Purtroppo saremo costretti a provare nella palestra B della scuola, dove vi è un acustica minore rispetto al teatro, dove sarebbe perfetto provare.

Abbiamo riunito le nostre idee e, infatti, nel corridoio del nostro piano ci sono degli enormi cuori per la recita. Se devo dire la verità,mi dispiace di cuore di lasciarci !!!!!!!!!

vi dedico questa poesia di ……..   Paul Montes – Missionario Sud-Americano :

Esistono persone nelle nostre vite che ci rendono felici

per il semplice caso di avere incrociato il nostro cammino.

Alcuni percorrono il cammino al nostro fianco,

vedendo molte lune passare,

gli altri li vediamo appena tra un passo e l’altro.

Tutti li chiamiamo amici e ce sono di molti tipi.

Talvolta ciascuna foglia di un albero rappresenta uno

dei nostri amici.

 

Ma ci sono anche quegli amici di passaggio, talvolta una

vacanza o un giorno o un’ora. Essi collocano un

sorriso nel nostro viso per tutto il tempo che stiamo con loro.

 

Non possiamo dimenticare gli amici distanti, quelli

che stanno nelle punte dei rami e che quando il vento

soffia appaiono sempre tra una foglia e l’altra.

 

Il tempo passa, l’estate se ne va, l’autunno si

avvicina e perdiamo alcune delle nostre foglie, alcune nascono

l’estate dopo, e altre permangono per molte stagioni.

 

Ma quello che ci lascia felici è che le foglie che sono cadute

continuano a vivere con noi, alimentando le nostre radici con allegria.

Sono ricordi di momenti meravigliosi di quando

incrociarono il nostro cammino.

 

Il Koala

La nascita del Pontificato di Giovanni Paolo II

Il  1 Maggio 2011 c’è stata la beatificazione di Papa Wojtyla  nato il 2-04-1920  a Wadowice (Polonia) e morto il 2-04-2005 a Roma.

Visto che è stato un papa così importante per la nostra storia sono andato a leggere la sua bibliografia su wikipedia (l’enciclopedia online).

Quindi qui sotto troverete i momenti più importanti della vita di Wojtyla fino alla sua elezione a Papa.

Wojtyla venne ordinato sacerdote il primo novembre 1946 dall’arcivescovo di Cracovia,Adam Stefan Sapieha. Subito dopo egli si trasferì a Roma per proseguire gli studi teologici presso la pontificia università San Tommaso d’Aquino conosciuta anche come Angelicum).

Ritornato in Polonia nell’estate del 1948, la sua prima missione pastorale fu nel paesino di Niegowić, a venticinque chilometri da Cracovia. Nel marzo 1949 fu trasferito nella parrocchia di San Floriano a Cracovia. Insegnò etica all’Università Jagellonica della città e successivamente all’Università Cattolica di Lublino. Nel 1958 fu nominato vescovo ausiliare di Cracovia, e quattro anni dopo assunse la guida della diocesi quale vicario capitolare.

Il 30 dicembre 1963 papa Paolo VI lo nominò arcivescovo di Cracovia.

Il 26 giugno 1967 fu nominato cardinale di San Cesareo in Palatio.

Nell’agosto del 1978, dopo la morte di Paolo VI, partecipò al conclave che si concluse con l’elezione di Albino Luciani, che divenne papa Giovanni Paolo I. Il 28 settembre 1978, dopo solo 33 giorni di pontificato, Giovanni Paolo I morì. Nell’ottobre 1978 Wojtyła fece ritorno in Vaticano per prendere parte al secondo conclave in meno di due mesi. Il 16 ottobre 1978, all’età di cinquantotto anni, Wojtyła succedette a papa Giovanni Paolo I. Al momento dell’elezione Wojtyła avrebbe voluto assumere il nome di Stanislao I in onore del santo patrono della Polonia. Tuttavia, poiché i cardinali gli fecero notare che era un nome che non rientrava nella tradizione romana, Wojtyła scelse Giovanni Paolo II, in ricordo del predecessore per tener viva la sua memoria.

Campo scuola….Monte Cucco!

Il monte cucco è un monte alto 1566 metri. Si trova in Umbria:l’ unica regionedell’ Italia peninsulare a non essere bagnata dal mare. Il Monte Cucco nel suo interno è vuoto per questo è un grande serbatoio d’acqua; è pieno di grotte dove l’acqua è l’elemento prevalente. Con la sua acqua il Monte Cucco tramite la sorgente Scirca fornisce, da produttore inestimabile di acqua, la città di Costacciaro ( ai piedi del monte).Sul monte Cucco si possono fare escursioni,pic-nic e scarpinate come abbiamo fatto noi al campo scuola. E’ stata un esperienza magnifica non trovate?

una piccola ricerca!!

I mammiferi sono esseri umani dotati di mammelle (lo spiega il nome) la maggior parte di questi è erbivora : come le zebre,gli elefanti ecc.

Esistono vari tipi di mammiferi :

  • I VOLANTI: come pipistrelli
  • I MAMMIFERI TERRESTRI: il giaguaro, il leone ecc.
  • I MAMMIFERI MARINI: come delfini,balene,squali,orche assassine ecc.

Ma non esistono soltanto i mammiferi nel mondo,esistono anche gli animali:

  • OVIPARI: che depongono uova e i piccoli nascono dopo la  schiusura dell’uovo
  • OVOVIVIPARI: cui le uova si schiudono all’ interno della pancia della mamma

E infine vorrei chiudere questo argomento parlandovi di un animale alquanto strano :si chiama ORNITORINCO questo animale è un mammifero ma depone uova.

In conclusione volevo dire che ADORO GLI ANIMALI.

 

Poesia per la mamma

Cara mamma,

con me sei sempre gentile

e fai rivivere in me i miei sogni da infantile.

I tuoi occhi brillanti come le stelle

mi fanno pensare alle caramelle

alcune volte sei troppo intransigente,

forse perché sono troppo insistente.

Ma scusami per quello che faccio

E ti stringo forte forte con un immenso abbraccio.