IL PINGUINO

Il pinguino ha origini misteriose. Probabilmente sono l’evoluzione di animali simili ai gabbiani, prima sapevano sia volare che nuotare, oggi sono ottimi nuotatori e tuffatori,  ma non sanno  volare, usano le loro ali come pinne.

Nel mare nuotano con agilità ed eleganza saltando fuori, come i delfini, a intervalli, per prendere aria.

I pinguini  vivono sulle coste di tutto l’emisfero meridionale, dal Polo Sud fino addirittura alle Galapagos, vicino all’equatore. Esistono 17 specie di questi uccelli di dimensioni molto diverse: dal pinguino imperatore, che è alto un metro e venti e pesa 40 kg., al pinguino minore, che è alto 30 cm. e pesa poco più di un chilo. Sono stati trovati scheletri di pinguini che raggiungevano i due metri di altezza. Sono uccelli dalla vita molto lunga, che in media dura quindici, anche vent’anni. Come già detto, esistono diverse specie, tra le più importanti ci sono:

  • Il pinguino imperatore che raggiunge il metro di altezza. Nasce tra i ghiacci del continente gelato dove migra per passare il freddo inverno. E’ l’unico, insieme al pinguino Adelia, a riprodursi in Antartide. La femmina depone un solo uovo che viene affidato al maschio, che lo cova tenendolo tra le zampe.
  • Il pinguino reale è più piccolo ma molto simile all’imperatore.
  • Il pinguino di Adelia, unico incaricato del genere con becco decisamente corto,  non per molti anni   era la specie, di pinguini,  più numerosa , ma la sempre più crescente presenza umana nel continente antartico e l’accumulo di sostanze tossiche ne hanno  ridotto il numero. Il maschio del pinguino Adelia può digiunare completamente anche per sei settimane, mentre si dedica alla cova; nel frattempo la femmina si reca in mare per cibarsi, prima di dargli il cambio.
  • Vive in Antartide, è

il pinguino papua è probabilmente il più veloce e abile nuotatore tra tutte le specie. Caccia infatti pesci e calamari “volando” sott’acqua.

  • I pinguini crestati, sono  tra i più nordici: infatti, stabiliscono il nido  nelle isole intorno all’Antartide e sulle coste dell’Australia, della Tasmania e della Nuova Zelanda.
  • Il pinguino artico è il più piccolo delle tre specie del genere Pygoscelis. Esso vive soprattutto lungo la costa occidentale della Penisola Antartica e nelle isole s I pinguini si nutrono di pesci , crostacei e calamari,  e per raggiungere le loro prede sono capaci di immergersi a notevoli profondità (fino a 400 mt. le specie più grandi, ma normalmente tra i 30 e i 40 mt), anche per tempi molto lunghi (fino a 15 minuti),infatti sono considerati sottomarini eccezionali.

Sono le prede di: foche, orche, leopardi e il leoni marini, gli unici animali che sono in grado di superare la loro velocità. I pinguini, infatti, saranno pure veloci in mare ma nel terreno dondolano e sono lentissimi.

I pinguini sono animali con andatura buffa, sulla terraferma l’unico caso in cui sono veloci è quando si lanciano, facendo lunghe scivolate, con la propria pancia.

Con quell’ andatura dondolante sembrano buoni, ma sanno essere molto coraggiosi.

Con quell’ andatura dondolante sembrano buoni, ma sanno essere molto coraggiosi. Con quell’ andatura dondolante sembrano buoni, ma sanno essere molto coraggiosi.

Solo per difendere i cuccioli e i compagni tirano beccate molto forti. I pinguini sono animali molto fedeli, quando arriva il periodo della riproduzione si recano nella terra in colonie cercando un territorio adatto per deporre le uova (uno o due). Durante la cura delle uova gli adulti si alternano:uno cova e l’altro si procura cibo, esclusi i pinguini imperatori, maschi, che solo loro covano uova.

I pinguini oltre a proteggere dal freddo le uova le e provano proteggono sia dagli uccelli predatori che dai pinguini stessi

che provano sempre a rubare le uova degli altri.

Dopo la nascita dei piccoli le colonie di pinguini tornano al mare e migrano verso regioni dove la pesca è più abbondante.

I pinguini si riconoscono tra loro attraverso dei segnali sonori e così si fanno riconoscere anche dai loro piccoli.
Il suono cambia se si tratta di ‘chiamare’ un altro pinguino o se vogliono fare la corte.

La richiamo di un pinguino verso un altro può essere sentito anche nel raggio di un chilometro.

Il segnale serve anche per avvertire gli altri in caso di attacco o presenza dei predatori.

11 responses to this post.

  1. Posted by Alice on 23 marzo 2011 at 17:45

    belli i pinguini!!!

    Rispondi

  2. Posted by Marty on 23 marzo 2011 at 18:08

    si,io ritengo che il pinguino sia molto bello!🙂 comunque bel testo ed interessante mi è piaciuto tanto, ma soprattutto ora ho più informazioni su questo animale!

    Rispondi

  3. Posted by martina on 23 marzo 2011 at 19:18

    mamma mia è lunghisimo il testo !! comuncue carino il video!! 😉

    Rispondi

  4. Posted by Superfranci on 23 marzo 2011 at 20:47

    brava che bel lavoro!

    Rispondi

  5. Posted by kins on 23 marzo 2011 at 21:01

    io adoro i piguini mi piace il tuo articolo michal!!mi piace anche il video!

    Rispondi

  6. Posted by scheggia2001 on 23 marzo 2011 at 21:54

    Molto carino sia la storia che il video.

    Rispondi

  7. Posted by Ludo on 23 marzo 2011 at 21:54

    che carini! a me piacciono tanto i pinguini perché sono teneri e innocenti sempre! Cmq che interessante il video! bell’articolo!!😀😛🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: