Lezione di Scienze, Le ossa

L’APPARATO SCHELETRICO Il tessuto osseo è costituito da collagene.L’ osseina, combinata  con una quantità di sostanze minerali, principalmente fosfato di calcio (85%),carbonato di calcio (10%), fosfato di magnesio (1.5%), e floruro di calcio. L’osso deve la  sua rigidità al contenuto in sali minerali e la sua elasticità alla matrice organica. La forma delle ossa può essere di tre tipi principali: – Ossa lunghe: quando sono sviluppate nel senso della lunghezza ( costole e femore); – Ossa corte: quando sono sviluppate quasi ugualmente nei vari diametri (le vertebre); – Ossa piatte: quando sono estese in superficie (ossa  del cranio e del bacino). La parte media di un osso lungo viene chiamata diafisi: le due porzioni estreme, più grosse, epifisi; Le cavità interne dell’osso sono ripiene di un tessuto molle: il midollo osseo, che ha funzione emopoietiche, forma cioè nuovi globuli rossi e alcune forme di globuli bianche: granulociti e soprattutto monociti.

ARTICOLAZIONI
Le articolazioni sono dispositivi giunzionali tra capi ossei, interconnessi tramite i tessuti connettivi.
A seconda della loro differente mobilità, cioè della loro escursione, possono essere di tipo mobile (ad aesempio l’articolazione della spalla), semimobile (fra le vertebre) o fissa (le ossa del cranio).A seconda del grado di mobilità di cui godono le articolazioni si classificano in

articolazioni fisse, in cui si ha un  unione per continuità con l’interposizione di un tessuto fibroso:le suture (cranio),e le sincondrosi (costole e sterno) ;

articolazioni mobili, in cui sono permessi ampi movimenti.
Le articolazioni sono   avvolte da una capsula articolare, cioè una membrana connettivale che avvolge, come un manicotto, l’articolazione, fissandosi ai capi articolari.


LA COLONNA VERTEBRALE O RACHIDE

Cardine dello scheletro è formata dall’unione di anelli ossei, le vertebre, per un totale di 33, così sudduvise:
Cervicali: sono 7 e hanno la principale funzione di sorreggere il collo;
Dorsali o Toraciche : sono 12, sostengono le costole e consentono la flessione in avanti del tronco;
Lombari: sono 5, consentono inclinazione all’indietro, movimento laterale e rotazione del tronco;
Sacrali: sono 5 fuse tra loro;
Coccigee: sono 3 o4, anch’esse fuse tra loro.
Le sacrali e le coccigee trasmettono il peso del corpo al bacino e agli arti inferiori.
I corpi vertebrali sono uniti fra loro dai dischi intervertebrali, mentre gli archi da piccole articolazioni, tipo artroide. il disco intervertebrale è formato da due parti distinte: una centrale, di natura gelatinosa, il nucleo polposo; una periferica, di natura fibrosa (anello fibroso), che avvolge completamente il nucleo.
Pertanto, imprigionato sotto pressione nella sua sede tra i piatti vertebrali e l’anello fibroso, il nucleo polposo assume la forma di una sfera consentendo movimenti di flessoestensione.
Le ossa che costituiscono il tronco sono quelle del torace, che è formato anteriormente da un osso piatto lo sterno e da 12 paia di archi ossei che sono le costole.Le costole sono unite alle vertebre per mezzo dei punti di inserzione e sono formate in modo che possa alzarsi o abbassarsi durante l’inspirazione e l’espirazione.

GLI ARTI SUPERIORI
SCAPOLA Osso piatto che forma la parte posteriore della spalla; presenta una cresta saliente e, al vertice superiore, l’apofisi coracoide.E’ articolata con l’omero per mezzo di una cavità

CLAVICOLA Osso lungo a forma di S orizzontale poco marcata, dalla parte antero-superiore del torace. E’ articolata con lo sterno e con la scapola.

OMERO Forma lo scheletro del braccio. Presenta una certa torsione e alle estremità termina con due teste: la superiore, arrotondata e rivestita di cartilagine, è articolata con la scapola e permatte i movimenti del braccio, nelle diverse direzioni; l’altra, la testa inferiore, è articolata co il radio e l’ulna a mezzo di una formazione articolare a forma di puleggia

ULNA Insieme al radio costituisce lo scheletro dell’avanbraccio. All’estremità superiore presenta un prolungamento, detto “olegrano”, che articolandosi con la troclea omerale, impedisce all’avanbraccio di portarsi indietro, oltre l’allineamento con l’omero.

RADIO L’estremità inferiore, che è la parte più voluminosa dell’osso, si articola con le ossa del polso e consente alla mano di compiere numerosi movimenti.

POLSO O CARPO E’ formato da 8 ossa distribuite su due file.

METACARPO O PALMO DELLA MANO E’ composto di 5 ossa.

DITA Ogni dito è fatto di 3 ossa eccetto il pollice che ne ha 2.

GLI ARTI INFERIORI
BACINO E’ formato dalle due ossa dell’anca, o iliaco, e dal sacro. L’osso iliaco, lungo e più tosto incurvato, si compone di tre ossa saldate fra loro: sul davanti il pube; al centro l’ileo, che forma gran parte del bacino; sul diatro l’ischio.
Una cavità (cotiloidea) ospita la testa del femore. Insieme al sacro, l’osso dell’anca forma il cingolodell’arto inferiore o pelvico. Per “bacino” si intende comunemente l’unione del sacro con le ossa dell’anca.

FEMORE E’ l’unico osso della coscia, il più lungo del sistema. L’estremità superiore o “testa” è articolatà con la cavità cotiloidea delle ossa iliache; l’estremità inferiore è fornita di una puleggia o troclea, su cui scivola la rotula, osso discoide, articolato con la tibia

TIBIA E PERONE Come l’avanbraccio, la gamba consta di due ossa lunghe affiancate: la tibia, da un lato, che si articola con il femore, il perone e l’astragalo; dall’altro , il perone, che si articola a sua volta con la tibia.

TARSO E METATARSO Insieme alle falangi e alle falangine, il tarso e il metatarso costituiscono lo scheletro del piede, su cui gravita il peso di tutto il corpo. Tarso e metatarso costituiscono un ponte o arco.
Il metatarso consta di 5 ossa, dette appunto metatarsali.
Le falangi sono 3 per ogni dito; l’alluce ne a soltanto 2.


fonte:http://www.shp.it/anatomiafisiologia/ossa.html


Annunci

6 responses to this post.

  1. Posted by Marty on 22 novembre 2010 at 18:31

    grazie maestra, così possiamo ripassare ancora meglio 🙂

    Rispondi

  2. Posted by Lory on 22 novembre 2010 at 20:19

    grazie maestra ci fai studiare benissimo

    Rispondi

  3. Posted by giorgio on 19 dicembre 2010 at 17:40

    TI PREGO MAESTRA STEFANIA TOGLILO CHE MI FA IMPRESSIONE

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: